REGISTRI AKASHICI…

quale strana dimensione?! Niente di tutto ciò a dire la verità.

L’Akasha, o meglio, i Registri Akashici sono un enorme database che raccoglie le informazioni riguardanti la nostra esistenza, e non solo, di cui l’Akasha ne è, appunto, la sostanza strutturante. Tale sostanza conosciuta come ‘etere’ che permea ogni cosa presente dentro di noi ed attorno a noi. Una sostanza che assorbe energia-luce-informazione che, una volta codificate, prendono forma (forma che assume una consistenza tangibile solo nel momento in cui viene calata in un orbita temporale).

Akashicamente parlando infatti il tempo non esiste perché di fatto noi siamo sempre calati in una unica dimensione che è quella del ‘qui e ora’. Questo significa che è tutto potenzialmente possibile e la qualità del possibile, così come il suo peso o leggerezza, dipende dal modo in cui noi decidiamo di crearlo, viverlo e rifletterlo fuori nella realtà circostante. Si, perché ciò che viviamo ed esperiamo fuori, nel nostro intorno quotidiano, è il risultato di un cammino che abbiamo deciso di compiere ancor prima di incarnarci, ma del quale siamo, il più delle volte, inconsapevoli.

Indagare il proprio registro Akashico significa permettersi di entrare in contatto con la parte più profonda di se, la propria anima, il proprio tempio interiore e riscoprire la fonte. Riscoprire la qualità alla base del nostro movimento verso una determinata esperienza e riappacificarci con essa, ma soprattutto con noi stessi e l’energia di cui ci nutriamo (e di cui siamo, a volte, inconsapevoli).

La lettura del registro Akashico è un’esperienza unica, come unici sono tutti i percorsi che decidiamo di intraprendere e che riguardano la nostra evoluzione. Richiede un incontro di circa un’ora e mezza nel corso del quale vengono fornite delle risposte in riferimento ad un argomento specifico che si desidera sviscerare e lo si fa ponendo una serie di domande aperte (all’incirca una decina).

L’obiettivo è proprio quello di rispondere a queste domande per ricevere una guida, la cui comprensione sarà ad esclusivo vantaggio di chi riceve la lettura (il facilitatore infatti avrà solo il compito di trasferire queste informazioni nella maniera più semplice e amorevole possibile, senza interpretare quanto ricevuto e quindi senza alterarne la qualità).

Un argomento da sviscerare ed una lista di domande da porre sono elementi fondamentali affinché una lettura abbia luogo e senso, in caso contrario è inopportuno richiederla (anzi sarà lo stesso operatore a dirvi che è inutile proseguire a meno che, la vostra volontà sia quella di sentire la qualità della vostra connessione con il vostro registro a quel punto sarà possibile proseguire la sessione ma ponendosi in una condizione di totale silenzio ed ascolto di sé).

Quando è opportuno chiedere una lettura?

Quando siamo in un momento confuso della nostra vita e facciamo fatica a prendere delle decisioni o semplicemente ad agire perché stanchi, scorati, o semplicemente sconnessi. La lettura può, come anticipato, riattivare delle connessioni e portarci a delle comprensioni vedendo le cose da un punto di vista diverso (a seconda di dove ci poniamo e come viviamo l’esperienza stessa della lettura).

Ricordo la mia prima lettura come cliente, è stata un’esperienza magica a tal punto che non avevo più bisogno di ascoltare il messaggio fuori perché lo sentivo dentro di me, ne sentivo la qualità. È stato a seguito di quella esperienza che ho deciso di intraprendere il percorso di formazione per imparare ad interrogare i registri Akashici rendendolo uno strumento di conoscenza di me e per me prima e per gli altri poi. Ed è per questa magia che ho esperito in quel momento e per quelle che ho vissuto successivamente (continuando ad interrogare i miei registri e quelli di coloro che mi chiedevano le letture) che oggi continuò a proporlo come strumento di crescita personale e riscoperta del proprio sé più autentico.

Se desideri approfondire ulteriormente l’argomento ti suggerisco di cliccare qui o guardare il video in cui si parla di Akasha Il Risveglio della Coscienza.

Per ricevere una lettura personale contattatami per fissare un appuntamento, sarò onorata di condurTi per mano in questa nuova esperienza di viaggio e di riscoperta.

Namastè
Stefania

333


Tipologie di Lettura:

  • Lettura Registro Akashico personale in studio (durata sessione approssimativamente 90 minuti che può includere la Terapia Akashica qualora necessaria)
  • Lettura Registro Akashico personale via Skype (durata sessione approssimativamente 90 minuti)
  • Lettura Akashica volta ad indagare il proprio Albero Genealogico per sbloccare e portare luce su situazioni stagnanti o di cui ignoriamo l’esistenza (tariffa oraria);
  • Percorso Individuale di Arte Evolutiva Akashica:
    • cadenza mensile;
    • durata di ogni singola sessione approx 120 minuti;
    • materiale didattico incluso;
    • non è necessario avere competenze tecniche pregresse o manualità particolari per poter iniziare questo percorso.

E’ possibile organizzare percorsi di Gruppo con un minimo di 5 partecipanti. Per info e prenotazioni compilare il modulo di contatto che trovate a seguire inserendo anche il vostro di numero di cellulare e sarete richiamati.

Lettura Registro Akashico Personale

Lettura in presenza e a distanza via Skype. Dopo aver effettuato l'acquisto per poter procedere è necessario contattare l'Operatrice Stefania Feletti al +39 329 9662860 per fissare data ed orario sessione. E' necessario inoltre compilare il modulo della liberatoria-privacy per poter procedere con il lavoro.

€120,00

LIBERATORIA STUDIO MAMA DUNIA

333

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: