MELANZANE DI ROTONDA: UNA GUSTOSISSIMA SCOPERTA DELLA TRADIZIONE LUCANA …

Ben tornate Amiche e Amici che amate i sapori della buona terra. Oggi condivido una ricetta sperimentata questa estate a Matera grazie alla scoperta di questo prodotto mai visto prima: le Melanzane di Rotonda. Se desiderate conoscerne origini e storia cliccate qui. Mentre se avete voglia di sperimentare a seguire troverete la ricetta da me realizzata.

Ingredienti per 4 persone:
  • 1 kg di melanzane di Rotonda
  • 500 ml di aceto di vino bianco
  • aglio q.b.
  • olio evo q.b.
  • menta q.b.
Preparazione:

Prendete un contenitore (possibilmente di vetro) profondo ed ampio. Sciacquate le melanzane sotto l’acqua e con un coltello eliminate il picciolo e poi tagliatele a fette di 2 mm. Questo ingrediente, così come la melanzana che tutti conosciamo, tende ad ossidarsi facilmente una volta a contatto con l’aria quindi vi suggerisco di riporle mano mano direttamente nel contenitore di vetro creando degli strati omogenei da ricoprire poi con l’aceto. Continuate così fino ad averle tagliate e riposte tutte nel contenitore di vetro. Verificate che tutte le melanzane siano ben coperte dall’aceto (se necessario versatene dell’altro nel contenitore), copritele con un coperchio e ponete a riposo per 24 ore. Compito dell’aceto in questa ricetta è cuocere a freddo in modo tale da mantenere inalterato sia il gusto che la fragranza del prodotto stesso. Durante le 24 ore ricordatevi, di tanto in tanto, di rigirarle in modo tale che l’aceto raggiunga e cuocia ogni parte.

Trascorse le 24 ore inizia la seconda parte della preparazione. Prendete il contenitore e fate in modo di scolare tutto l’aceto presente in esso e nelle melanzane stesse (il che significa anche strizzarle o pressarle per bene se necessario). Sciacquate e asciugate il contenitore di vetro utilizzato per la cottura a freddo e stratificando nuovamente le melanzane a fette alternatele con olio evo, aglio a fettine sottile e menta (sui quantitativi di olio e aglio fate voi in base ai vostri gusti, personalmente amando entrambi tendo a metterne un bel po’). Lasciate macerare nell’olio tutto il tempo che desiderate e poi servitele come antipasto o come contorno insieme a degli affettati o formaggi locali dal sapore deciso. Questo è il risultato finale …. e vi assicuro che sia voi che i vostri ospiti si leccheranno anche il piatto :))))

20180921_150932.jpg Alla prossima ricetta per un elogio ai sapori nuovi …. ciaooooooooooo 😉

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: